5
10 Vittorio Parigini: da 10, con lode. Il giocatore, scuola Torino, ora all'Ascoli, ha salvato la vita a Patryk Dziczke, che ha soccorso subito, insieme a Di Tacchio, il polacco della Salernitana, a terra per un malore. Applausi.

9 Mario Balotelli: 2 partite da titolare, 2 gol. E quello contro il Chievo è pesante, perché è decisivo, è da tre punti e permette al Monza di tornare al secondo posto solitario.

8 Aramu e Forte: sotto 2-0 con l'Entella, il 10 e l'11 suonano la carica per il Venezia. Non segnano, ma confezionano loro i gol di Fiordilino e Johnsen, che valgono la rimonta e la vittoria. 

7 Gennaro Tutino: 10 gol in stagione, doppietta contro l'Ascoli e Salernitana che ritrova il suo bomber.

6 I colpi di testa del Vicenza: Parisi segna il 2-1 nella sfida che il Vicenza riacciuffa contro la Spal ed è il sesto gol di testa per la squadra di Di Carlo. Che merita 6, non mollando mai. 
5 Alberto Brignoli: Birindelli, laterale figlio d'arte del Pisa, si fa tutto il campo e buca il portiere dell'Empoli sul suo palo. Posizionamento rivedibile. 

4 Alberto Barison: solitamente impeccabile, sbaglia sul gol di Folunrusho, decisivo nella vittoria della Reggina sul Pordenone: aspetta la palla al posto di atttaccarla, così Barison si fa beffare dall'avversario. 

3 Quaranta e Brosco: nel secondo gol di Tutino il primo non regge l'urto fisico, il secondo non è reattivo sull'intercetto di un passaggio e regala palla all'attaccante della Salernitana. Decisamente rivedibili. 

2 Il Cittadella: crollo casalingo contro una Reggiana corsara. Una sola vittoria nelle ultime 6, 2 nelle ultime 10. Qualcosa non va. 

1 Giua: non c'è il rigore del 2-1 per il Lecce, con Sciaudone che interviene sul pallone. Quando si utilizzerà il Var sarà sempre troppo tardi.