Commenta per primo

'La Fiorentina è la vera novità di questa stagione. Una squadra che diverte, quella che ho visto personalmente a Genova, che gioca un calcio positivo e divertente. Complimenti a Montella e allo staff dirigenziale: hanno creato una squadra assolutamente ben equilibrata con giocatori interessanti in tutti i reparti. Viviano? Ci teneva a tornare a Firenze, e allora abbiamo fatto una scelta, quella di portare su Ujkani. I viola hanno preso un giocatore attaccatissimo alla maglia, forte e assolutamente determinato e voglioso di riscatto. Tutte le componenti erano soddisfatte al termine dell'operazione, anche se non è stata facile come trattativa'. Così Giorgio Perinetti, ospite ai microfoni di Radio Toscana.

'La Fiorentina ha cercato soluzioni di prestigio per l'attacco, ma si fa fatica nel calcio italiano ad acquisire elementi importanti, visti i costi esagerati, e poi la nostra serie A è poco appetibile - ha aggiunto l'ex d.s. di Palermo e Siena -. Toni è una buona intuizione, aveva tanta voglia di riproporsi nel calcio italiano: può dare una mano, ma in prospettiva è giusto pensare ad altre situazioni. Hernandez è un giocatore da rilanciare, dopo una stagione controversa. Se uscirà da Palermo farà sicuramente vedere tutto il suo potenziale. Dybala? E' un Montella ragazzino. Bravissimo a smarcarsi e a finalizzare. Deve solo maturare dal punto di vista fisico. Ho visto dal vivo l'amichevole dell'Under 21, la nostra Nazionale ci lascia ben sperare per il futuro. Forse solo nel reparto arretrato hanno delle lacune, perché abbiamo pochi difensori ed esterni difensivi'.