Commenta per primo

Tutto aveva immaginato Stefano Sorrentino, il giorno in cui, sull'aereo di Zamparini, atterrava a Punta Raisi, dopo due anni di corteggiamento, culminato in matrimonio. Era la vigilia di Cagliari-Palermo. Tutto aveva immaginato tranne che dopo 50 giorni e 8 gare giocate non avesse ancora avuto la soddisfazione di esultare per una vittoria: 5 pari e 3 sconfitte finora.

Non che sia demerito suo, anzi probabilmente ha evitato che le sconfitte fossero più dei pareggi e non viceversa. Ma del sogno chiamato salvezza non è rimasto che un filamento di luce che si sta spegnendo. Eppure l'ex portiere del Chievo non molla. Almeno è quello che si sforza di dire, parlando al sito ufficiale del Palermo: 'Mancano 9 partite, tutte molto difficili. Per noi saranno 9 finali. Continuiamo a crederci'.

(La Gazzetta dello Sport - Edizione Sicilia)