Commenta per primo

Comincia stasera con il raduno in un albergo cittadino la nuova stagione del Palermo. La squadra rosanero si sottoporrà a una serie di test pre-ritiro che si terranno a Boccadifalco da domani mattina fino a domenica. Lunedì mattina, poi, la partenza per Bad Kleinkirchheim dove il Palermo rimarrà a lavorare fino al 23 luglio. Ultimata la prima fase della preparazione, i giocatori usufruiranno di tre giorni di riposo per poi riprendere gli allenamenti il 26 luglio a St Veit an der Glan. Nella cittadina della Carinzia il Palermo resterà fino al 6 agosto. Il primo allenamento in sede, invece, è previsto il 9 agosto.

Tanti i volti nuovi che si vedranno questa sera e che saranno accolti dal presidente Maurizio Zamparini in persona. Ci sarà Pajtim Kasami, il centrocampista prelevato dal Bellinzona, Mauricio Pinilla, l'attaccante cileno prelevato dal Grosseto e Massimo Maccarone, acquistato dal Siena per sostituire Cavani. A proposito dell'uruguaiano, ieri sera era impegnato con la sua Nazionale nelle semifinali mondiali e anche se non fosse stato in lista di partenza non si sarebbe presentato in ritiro dall'inizio.

Se la sua cessione non dovesse concretizzarsi a breve il giocatore si aggregherà alla squadra in un secondo momento per iniziare la preparazione precampionato con il Palermo in attesa di essere ceduto. Oltre ai giocatori il cui acquisto è già stato annunciato ufficialmente parteciperà al raduno anche il polacco Kamil Glik che ieri pomeriggio è arrivato in città e oggi si sottoporrà alle visite mediche propedeutiche alla firma del contratto. Ultimato questo passaggio il giocatore sottoscriverà l'accordo che lo legherà al club di viale del Fante per i prossimi 4 anni. Glik, che guadagnerà 200mila euro a stagione, integrerà il reparto difensivo, ma non sarà il sostituto di Kjaer. A proposito del danese, nemmeno lui oggi sarà a Palermo. Questione di ore e il suo passaggio al Wolfsburg dovrebbe diventare ufficiale.

Non dovrebbe essere del gruppo rosanero questa sera nemmeno Fabrizio Miccoli, che sta portando avanti a Roma il suo ciclo di fisioterapia dopo l'intervento chirurgico al ginocchio destro per la ricostruzione del legamento crociato posteriore. Mancherà all’appello di questa sera anche l’allenatore Delio Rossi, che raggiungerà il suo gruppo solo sabato dopo che si sarà sottoposto a una visita di controllo al ginocchio operato dopo la fine del campionato per una tolettatura.

Ci saranno invece tanti giocatori che rischiano di essere solo di passaggio. È il caso dei vari Ciaramitaro, Raggi, Dellafiore e Succi. Calciatori che non dovrebbero far parte dei piani tecnici della società, ma che sono rientrati per fine prestito dalle rispettive squadre. Sabatini oltre a rinforzare la squadra dovrà occuparsi anche di loro per trovare una sistemazione adeguata per non svendere o peggio regalare giocatori che costituiscono pur sempre un patrimonio della società rosanero. È anche il caso di Rubinho che, in attesa di essere ceduto al Chievo, potrebbe iniziare la preparazione in rosanero.

Sarà in ritiro anche Giovanni Tedesco, ma non è questa la novità visto che il palermitano negli ultimi anni è stato tra i primi a presentarsi al lavoro con la maglia rosanero. La novità è che da oggi Tedesco sarà il team manager della prima squadra.

(La Repubblica - Edizione Palermo)