Commenta per primo
Dopo la promozione in Serie B, il ds del Palermo, Renzo Castagnini, ha parlato ai microfoni di Lady Radio: "Abbiamo cominciato da zero, sottozero, avevamo un programma di tornare in B in tre anni con un budget buono ma non incredibile e siamo riusciti ad ottenere questo risultato che ci siamo meritati".

SUL SUO FUTURO - "Io ho un contratto con in scadenza, stanno trattando la società e ancora non sappiamo nulla".

SULL'ALLENATORE - "Lo conoscevo da molto tempo, ora l'ho conosciuto meglio. E' un allenatore top. Può allenare in Serie A per la qualità del suo lavoro. Ha un'etichetta sbagliata, perché è un uomo per bene e sincero. Se uno si comporta seriamente, è l'uomo più buono del mondo. Il calcio italiano ti bolla un'etichetta e dopo è difficile togliersela".

SU BRUNORI - "È esploso all'età giusta. L'anno scorso ha fatto solo tre gol perché lo utilizzavano da esterno. Baldini lo ha messo nelle condizioni di mettere in campo tutte le sue qualità. Brunori è pronto, per la Serie A serve consolidarsi magari un altro anno in B. Ha ancora 7-8 anni di carriera".