Commenta per primo

L'incubo continua. Contro il Cesena un pareggio che sa di sconfitta, maturato durante i sei lunghissimi minuti di recupero, durante i quali il Palermo ha confermato di essere una squadra senza testa. Di non capire come vanno gestiti i momenti più delicati, e a poco vale appellarsi alla giovane età del gruppo, perché gli errori sono arrivati da ogni parte, soprattutto da navigati nazionali.

(Giornale di Sicilia)