Commenta per primo
Quello che può mettere tutti d’accordo è il 'metodo Rossi', un metodo di lavoro che ha conferito serietà e credibilità a tutta la stagione rosanero. Un metodo semplice: una squadra, un modulo disegnato sulle caratteristiche dei calciatori a disposizione e ruoli sempre ben definiti. E chi non è al meglio fisicamente va fuori. Anche se si chiama Miccoli. Un metodo che ha cambiato volto a certi giocatori (Pastore, Nocerino ed Hernandez), che ha lentamente e con qualche fatica migliorato altri (Bertolo, di cui non abbiamo capito domenica il calcio alla bottiglia all'uscita dal campo) e che ha valorizzato il talento dei più esperti, Miccoli anzitutto. Dunque, il punto di ri-partenza non può che essere Delio Rossi, se Zamparini vuole aprire un ciclo col tecnico romagnolo dovrà renderlo sempre più partecipe delle sue scelte di mercato. Accontentarlo dove sarà possibile, non spiazzarlo con le sue improvvisate da innamoramento. Alcune delle quali (Zauli, Miccoli e Liverani) hanno dato eccelsi risultati, ma in altri tempi e con altri allenatori. Non ci sorprenderebbe se la prima mossa di Zamparini - prima ancora di cominciare a parlare di acquisti e cessioni - fosse il prolungamento del contratto del tecnico, che è vincolato col club rosa solo per un altro anno e da un'opzione ancora da esercitare. (Giornale di Sicilia)