Commenta per primo
Anche il Palermo scarica Tavecchio. Il presidente Maurizio Zamparini, intervistato da QN, ha dichiarato: "Non sto più con Tavecchio, la mia posizione è questa non si va ad alcuna elezione il prossimo 11 agosto e ci si prende un mese per valutare un manager di grande spessore di cui il nostro calcio ha assoluto bisogno. Nè Albertini né Tavecchio, uno è troppo giovane e inesperto, un pesce fuor d'acqua. L'altro conosce la federazione, è navigato ma politicamente in questo momento è in difficoltà di poter operare. Occorre una terza via"