Commenta per primo
Partiti... con il piede giusto. Obiettivo raggiunto in pieno dal Palermo di Eugenio Corini, vittorioso alla prima contro il Perugia davanti a 21.835 spettatori: a due giorni da ferragosto, un dato da elogiare eccome.

Tre quarti di gara i siciliani li hanno giocati in superiorità numerica, con il penalty che ha sbloccato il risultato. In Viale del Fante ci sono i 'lavori in corso' e qualche acquisto arriverà ancora, per fortuna: non deve illudere, infatti, il risultato ottenuto nella calda serata di ieri. Il cambio in panchina ha dato una scossa all'ambiente, così come un acquisto per reparto (secondo noi, necessario) può aggiungere fieno in cascina, per quello che sarà comunque un campionato difficilissimo. A partire dallo scoglio d'alto mare della seconda giornata, contro quel Bari promosso in cadetteria insieme ai rosa e pronto a riabbracciare il 'San Nicola' dopo gli interventi di restyling. 

Intanto, siamo stati buoni profeti nelle scorse settimane, quando dicevamo in queste pagine che "a prescindere dall'allenatore, il Palermo partirà sempre con un gol di vantaggio con un Brunori così". Ed è andata in questa direzione: il capocannoniere della scorsa Serie C può essere protagonista anche in B, ha già quattro reti ufficiali all'attivo e quando vuole - vedi l'assist ad Elia - riesce ad essere di supporto ai compagni. E poi nel 2022 ha fatto meglio anche di Benzema, mica uno qualunque...