77

La conferenza di addio alla Roma di Daniele De Rossi ha lasciato il segno sia nel cuore dei tifosi giallorossi che in quello di gran parte dei tifosi italiani. La scelta di dire addio ha avuto però contorni amari, soprattutto nel rapporto con la società stuzzicata più volte dal capitano giallorosso in conferenza. E allora a prendere parola nel corso del pomeriggio è stato proprio il presidente James Pallotta che ha ribadito le porte aperte a De Rossi per un futuro da dirigente.

PORTE APERTE - "Voglio ringraziare Daniele a nome di tutta la società per lo straordinario impegno profuso per il club, le porte della Roma per lui rimarranno sempre aperte con un nuovo ruolo in qualsiasi momento deciderà di tornare".

CUORE PULSANTE - "​Rispettiamo la decisione di proseguire la sua carriera da calciatore, anche se, a quasi 36 anni, sarà lontano da Roma. Per 18 anni, Daniele è stato il cuore pulsante dell’AS Roma, ha sempre incarnato il tifoso romanista sul campo con orgoglio, affermandosi come uno dei migliori centrocampisti d’Europa, a partire dal suo debutto nel 2001 fino a quando ha assunto la responsabilità della fascia da capitano".

COMMOSSI - "Contro il Parma (ultima partita di De Rossi con la Roma in programma il 26 maggio allo Stadio Olimpico, ndr) ci commuoveremo tutti".