Leandro Paredes e il Milan si sono sfiorati in continuazione. E Milan dev'essere plurale per l'argentino che ha una voglia matta di tornare in Italia dopo l'esperienza alla Roma con pit stop a Empoli: plurale perché Paredes ha detto sì ai rossoneri per ben tre volte, a tre Milan... diversi. Lo cercava addirittura Galliani senza successo prima che il Diavolo passasse a Yonghong Li; poi, Fassone e Mirabelli hanno provato in ogni modo ad ottenere il via libera dello Zenit così da consegnare le chiavi del nuovo Milan a Paredes, anche in questo caso niente di fatto.

IL FUTURO - Non sono mancati i contatti anche con il progetto rossonero targato Leonardo. Perché Paredes è stimato e apprezzato, ha qualità, ritmo, di certo geometrie che farebbero comodo; Leandro ha sempre detto sì al Diavolo, anche in vista di gennaio vedrebbe di buon occhio un destino al Milan.
O comunque in Italia, dove la Juventus lo ha cercato spesso ma senza mai davvero affondare il colpo mentre l'Inter ha fatto solo un timido pensiero rinunciando a una reale trattativa per Paredes. Ecco perché il Milan c'è stato, c'era e potrà esserci ancora su Paredes: oggi è presto, nelle liste di Leo e Maldini però il suo nome è certamente sottolineato tra quelli approvati. Lo Zenit non fa sconti e parte da 30/35 milioni, ma il mercato ha tante strade. E Paredes aspetta ancora il Milan...