132
In Italia, cinque anni dopo. Leandro Paredes quest'estate ha ottime chance di lasciare Parigi, dove è arrivato nel 2017 e tornare in Serie A, che ha conosciuto con le maglie di Roma ed Empoli. La posizione del centrocampista argentino, che in patria a inizio carriera consideravano il nuovo Riquelme, è cambiata nelle ultime settimane, da quel "Il prossimo anno restò al Psg" confidato a L'Equipe lo scorso 7 giugno si è passati a un'apertura totale a un trasferimento. Il motivo è presto spiegato, il Paris Saint-Germain, dopo la scelta di cambiare allenatore e quindi di allontanare Pochettino, lo ha messo sulla lista dei partenti, non lo considera più utile per i suoi progetti. Nonostante il rinnovo automatico del contratto (che era legato a un numero di presenze), la cui scadenza è passata da 2023 a 2024.

JUVE - Per questo Paredes si sta guardando intorno. Il suo entourage è tornato a parlare con la Juventus, che ha ribadito il forte gradimento e questa volta ha trovato un'apertura. La trattativa è partita, ma non mancano gli ostacoli, in primis l'ingaggio, con la richiesta che supera i 6 milioni di euro. C'è poi da trovare l'accordo con il Paris Saint-Germain, che cerca un attaccante di riserva e valuta uno scambio con Moise Kean. La Juve valuta il riscatto immediato della punta azzurra per 28 milioni di euro (che era previsto nel 2023), così facendo risparmierebbe i 4 milioni del secondo anno di prestito. Arrivabene e Cheuribini ci stanno pensando, ma prima va trovata una quadra con il Psg.