Commenta per primo

Beppe Signori è uno che di gol se ne intende, avendo vinto per tre volte la classifica dei marcatori in Serie A. Ai microfoni di Radio Crc, l'ex bomber della Lazio parla dell'attaccante uruguaiano del Napoli Edinson Cavani, uno che a suon di gol sta imprimendo il suo marchio su questo inizio di stagione.

"Cavani mi ha sorpreso. Credevo potesse essere meno incisivo, sta dimostrando di essere un vero bomber - spiega Signori -. C’è stato questo miglioramento perché essendo stato uno degli uomini più pagati del mercato, questo lo ha responsabilizzato di più. Mazzarri lo fa sentire importante, ed è una cosa che ad un calciatore serve. Un giocatore che entusiasma è una cosa importante per lui e per l’intera squadra. Lo scetticismo che c’era in me è svanito".

"Trovare l’entusiasmo che c’è a Napoli lo aiuterà a fare sempre meglio - aggiunge l'ex attaccante -. Ha preso fiducia in sé stesso, e non c’è miglior medicina per un attaccante andare in segno così frequentemente. Il Catania è una squadra difficile perché cura molto la fase difensiva. È un gruppo molto unito, e ha dei giocatori che possono mettere sempre in difficoltà. Sarà una partita difficile, non bellissima e il Napoli per vincere dovrà faticare. La posizione degli azzurri in campionato dipenderà molto dall’Europa League. Il Napoli ha qualità e squadra per poter puntare in alto, puntare alla Champions, poi una stagione può essere condizionata anche da infortuni, ed altri avvenimenti".