Commenta per primo
Le sue prestazioni, il Genoa, se l'è assicurate lo scorso gennaio, prelevandone il cartellino dal Torino. Ad oggi, tuttavia, Vittorio Parigini la maglia del club più antico d'Italia non l'ha ancora indossata.

Il suo passaggio in Liguria è stato solo una fugace tappa prima del trasferimento in prestito alla Cremonese in Serie B. E in grigiorosso l'esterno piemontese ha subito fatto la differenza. Nelle sei apparizioni collezionate prima della pausa imposta dall'emergenza coronavirus, Parigini è andato a segno in ben tre circostanze, dimostrando di essersi definitivamente lasciato alle spalle i guai fisici che lo avevano tormentato nei mesi precedenti all'ombra della Mole. Un rendimento che ha convinto il Genoa a dargli fiducia in vista della prossima stagione, garantendogli un posto nella rosa rossoblù.

Intanto però Parigini pensa solo alla Cremonese. Alla ripresa del torneo cadetto, fissata per il prossimo 17 giugno, il 24enne di Moncalieri è pronto a trascinare la Cremonese verso una salvezza ancora tutta da conquistare. Soltanto dopo comincerà a pensare al Grifone.