71
Rinnovo subito. Prima che sia troppo tardi. L'aumento dell'ingaggio di Paul Pogba (che attualmente pecepisce un milione di euro a stagione) e il prolungamento del suo contratto devono essere la priorità assoluta della Juventus, una trattativa da portare a termine a tutti i costi prima dell'inizio della prossima stagione, possibilmente prima dei Mondiali. 

RINNOVO SUBITO, A PRESCINDERE DA CESSIONE O PERMANENZA - Perché entrare nella nuova stagione (2014-15) con il contratto non rinnovato per un giocatore che andrà in scadenza nel giugno del 2016 potrebbe essere rischioso, davvero troppo rischioso. A prescindere dal futuro di Pogba: anche in caso di cessione, la Juve avrebbe naturalmente una forza maggiore se avesse con il francese un contratto più lungo e più importante rispetto a quello attuale. Se, invece, parliamo di un futuro bianconero per Pogba e di un suo rinnovo di contratto, allora a maggior ragione non c'è tempo da perdere, perché il 21enne centrocampista di Lagny-sur-Marne è un giocatore imprescindibile per una Juventus vincente anche in Europa nei prossimi anni. 

PARLA RAIOLA, CHE NON HA FRETTA - E la società campione d'Italia deve fare in fretta, perché nel frattempo Mino Raiola, l'agente di Pogba, ha già iniziato a muovere le sue pedine. Sentite quanto ha dichiarato a Tuttosport: "In questo momento il ragazzo pensa solo a giocare: scudetto, Europa League e Mondiali. Non sta bollendo nulla nella pentola. Fino al Brasile non si muoverà una foglia. Noi abbiamo deciso di rinviare ogni tipo di trattativa a dopo". 
Raiola aggiunge: "Pogba si trova benissimo a Torino. E non c’è alcun tipo di problema con la Juventus. Lui è contento della Juve, così come tutta la Juve è contenta di Pogba. Paul ha un contratto ancora lungo a Torino, fino al 2016. Non c’è alcuna fretta, alcuna urgenza. Anche perché, per adesso, Pogba non vuole andare via. Per adesso non vuole andare via, se poi un giorno arrivasse un’offerta pazzesca per lui e per la Juve, beh, tutti insieme la valuteremmo. Per dire: un’offerta pazzesca del Real, piuttosto che di un altro top club europeo. Valuteremo tutto dopo il Mondiale, a tempo debito: eventuali offerte da altri squadroni, così come tutte le proposte di rinnovo contrattuale della Juventus. Tanto è vero che non sto trattando con nessuno, a Torino come altrove. E’ tutto rinviato, la stessa società bianconera lo sa. Ripeto: non ci sono problemi di nessun tipo". 

LA JUVE INVECE DEVE CONVINCERLO A RINNOVARE - Ecco, la Juventus dovrebbe far cambiare idea a Raiola e, di conseguenza, a Pogba: il rinnovo si fa subito, prima del Mondiale. Perché dopo potrebbe essere già troppo tardi, per la Juventus