Il quotidiano Cronache di Napoli riporta alcune dichiarazioni di Carlos Vinicius Alves Morais, attaccante brasiliano del Gremio in prestito alla Real Sport Clube: "Sinceramente non so molto di questa storia. E' vero che due mesi fa ho sostenuto le visite mediche in Italia ma il mio futuro oggi è in mano al procuratore e ai dirigenti dei club. Per questo non so se davvero il mio futuro sarà o meno con la maglia del Napoli. In effetti sul Napoli non c'è nulla di concreto. Anch'io ho letto di questa cosa ma non posso pensare al futuro. Questi sono problemi che lascio risolvere agli altri da risolvere. Potrebbe anche esserci qualcosa, ma magari non me l'hanno ancora comunicato. E comunque questo non influisce sulle mie prestazioni. Otto mesi fa ero uno sconosciuto e se avrò l'opportunità della vita a Napoli non ci rinucerò. Voglio lavorare duro per arrivare al vertice, che sia in Italia o da un'altra parte non importa. Il Napoli è un grande club, è una squadra con gioca un calcio veloce con un attaccante centrale come Mertens, che è veloce e mobile. Io però sono alto 190 cm, peso 85 kg e caratteristiche molto diverse dalla sua. Quando guardano al mio fisico molti pensano che io sappia giocare solo all' interno dell'area di rigore, ma in realtà so giocare anche fuori. Il Napoli è una big ma ce ne sono anche altri. E se voglio crescere come calciatore, è a quello che devo puntare"