Commenta per primo
Roberto D'Aversa, tecnico del Parma, vince contro l'Entella e manifesta la sua gioia in conferenza stampa: "Il risultato non è mai stato in discussione, per la mole di gioco e le occasioni prodotte, ma ritrovarsi in una situazione di pareggio può far venire fuori il timore di non vincere. Poi siamo stati bravi a riprendere in mano il gioco e a sfruttare le ripartenze. Il risultato finale è meritato anche per come questi ragazzi si allenano in settimana e i gol segnati da due subentrati sono sinonimo di compattezza. C'è rammarico per i punti persi per strada in campionato, oggi si è visto un atteggiamento diverso: sia con il 4-3-3 che con il 3-5-2 con l’ingresso di Germoni quello che è cambiato è stato proprio l’atteggiamento, dobbiamo affrontarle tutte così le partite".

SU ROBERTO INSIGNE - "Aveva fatto benissimo anche contro il Pescara. Con due partite ravvicinate e per le caratteristiche della gara ho preferito Siligardi dall’inizio e Insigne a gara in corso per poter sfruttare la sua velocità. Ho impostato la gara ritenendo che l’Entella giocasse con il 4-3-1-2, così ho scelto Mazzocchi per giocare con la sua maggiore spinta e con Siligardi che si accentrasse. Dall'altra parte ho voluto mettere Gagliolo più bloccato, visto che Di Gaudio non ha bisogno di sovrapposizioni per la sua velocità. Ceravolo? La pecca di oggi è che si è fatto male lui, non ci voleva proprio. Pensiamo agli aspetti positivi però almeno oggi".