Commenta per primo
"Sara' una partita non semplice contro una squadra che ha fatto 12 punti, quindi una squadra che non ha fatto assolutamente un brutto cammino fino a questo punto". Roberto Donadoni invita il suo Parma a non farsi ingannare dalla classifica del Siena, ultimo con 6 punti anche se in realta' sul campo la squadra di Cosmi, partita dal -6, ne ha raccolti il doppio. "Sara' una partita molto delicata, difficile, in cui dovremo essere bravi a gestire, a non volere tutto subito, a leggere bene la gara perche' sicuramente il Siena ci concedera' poco e non dovremo farci prendere dalla frenesia di voler fare tutto subito, perche' altrimenti questo ci complicherebbe la vita - spiega il tecnico dei crociati nella conferenza stampa della vigilia -. Dovremo saper cogliere il momento giusto, tenendo i ritmi elevati. Speriamo che le condizioni climatiche e del campo ci aiutino in questo senso. Nel caso, sara' un avversario in piu' per entrambi e noi dovremo essere bravi a leggere in maniera ottimale la gara. Quello che sto cercando di far capire alla squadra e' che ogni gara e' difficile per vari motivi, e questo ti puo' aiutare di volta in volta a migliorare aspetti del gioco. Il Siena ha fatto 12 punti e dal punto di vista caratteriale e' una squadra tosta: quando parti con una penalizzazione e devi risalire la china e fai risultati, vuol dire che hai grande carattere, che tiri fuori tutto quello che hai dentro. E se noi non tireremo fuori tutto quello che abbiamo dentro, allora incontreremo delle difficolta', sia che l'avversario sia il Siena, il Pescara o qualsiasi altra squadra. Dobbiamo essere bravi a non concedere agli avversari la possibilita' di impostare la gara come va bene a loro ma non a noi".