Commenta per primo

 

 Prima della rifinitura in programma alle 12.30 mister Roberto Donadoni incontra a Collecchio i giornalisti che subito chiedono un parere sul Bologna. "Ho constatato che a Napoli ha disputato una buona gara. E' una squadra in salute, in crescita. Anche dal punto di vista della condizione fisica mi sembra sia tonica, messa bene. Sappiamo che ci aspetta una gara intensa. Ci giochiamo le nostre carte alla pari. I nostri avversari stanno migliorando strada facendo, e' vero. Ma e' lo stesso obiettivo che abbiamo anche noi. Lavoriamo per salire sempre di un gradino, non dobbiamo accontentarci mai. Sotto il profilo psicologico direi che un gradino e' già stato fatto". Il discorso si sposta quindi sul neo acquisto Jonathan: "E' alla ricerca della condizione fisica ottimale. Seguirà un programma specifico. Faccio conto di averlo disponibile dalla prossima settimana". All'allenatore crociato viene poi ricordato quanto il Parma fatichi a segnare in trasferta: "Non sono uno che si sofferma molto su queste statistiche. Sono concentrato sul lavoro che dobbiamo fare, vedo cosa i ragazzi offrono quotidianamente e poi valuto. In generale sicuramente dobbiamo avere un atteggiamento diverso. Essere più convinti, più sicuri e determinati porta a creare più occasioni e a trasformarle. Ma guardiamo avanti". Ovvero al Dall'Ara:
" Il derby e' sempre una gara particolare. Teniamo tutti a fare bene. Puntiamo a fare una buona gara perché il risultato passa dalla prestazione e quindi ci alleniamo per offrirne una che sia di livello e che sia figlia di un approccio positivo". Variazioni tattiche? "Non credo. E' l'atteggiamento propositivo quello che conta. Voglio vedere una squadra che abbia coscienza e volontà di muoversi e dare palla al compagno. Sotto questo profilo possiamo crescere. Senza dinamicità ogni discorso sul modulo e' vano".
Firmerebbe per un pari con buona prestazione? - chiedono a Donadoni -  "A priori no - risponde il mister - . Firmo per una buona prestazione alla ricerca del massimo risultato poi e' ovvio che il campo potrebbe anche dare verdetti diversi". Il presidente Ghirardi in settimana ha ribadito che vuole qualcosa in più della salvezza:
"Si punta a costruire qualcosa di più - commenta l'allenatore gialloblu - l'ho detto al mio arrivo". Quindi anche ricorrendo al mercato? "Stiamo valutando il materiale umano e tecnico a disposizione - conclude Roberto Donadoni - alcuni indicazioni importanti sono già arrivate. Abbiamo individuato degli obiettivi, compatibilmente con quelle che sono anche le possibilità del Parma si cercherà di centrarli".