Commenta per primo

Alla ripresa degli allenamenti è l'attaccante del Parma,  Sergio Floccari a prendere la parola nella sala stampa del Centro Sportivo di Collecchio. Al centro delle domande dei giornalisti, logicamente, ancora la vittoria con il Chievo. "Dovevamo riscattare la prova negativa di Torino  - spiega Floccari - e ci siamo riusciti. Ottenere punti con il Chievo vale doppio: sia perché è una nostra diretta concorrente sia perché è una squadra antipatica da affrontare, sempre compatta e stretta tra i reparti. Forse non abbiamo avuto molta continuità nell'arco dell'intera partita, ma ad inizio stagione è normale. Dobbiamo migliorare ancora".
Poi la punta analizza anche la sua prova personale: "Sono entrato in un momento di difficoltà e c'era bisogno di dare una mano. Partite intense come quella del Tardini mi aiutano a mettere minuti nelle gambe, che per me in questo momento è la cosa più importante".
Il calendario però non concede tregue ed è già il momento di pensare al turno infrasettimanale di mercoledì con la Fiorentina: "E' sempre una squadra, che al di là delle assenze importanti, ha una rosa completa e alternative importanti in ogni reparto. Un squadra con una mentalità vincente che rispecchia il carattere del suo allenatore, per questo mi aspetto una formazione arrabbiata e vogliosa di riscatto. Ci dobbiamo preparare a questo. Sappiamo che dovremo soffrire, ma siamo anche consapevoli che potremo far male se sapremo giocarci bene le nostre carte".
Sull'assenza di Giovinco al Franchi aggiunge: "Chiaramente si dovrà cambiare qualcosa. Sebastian per caratteristiche non è rimpiazzabile, sicuramente ci dovremo adeguare e trovare altre soluzioni, ma siamo pronti. In questi due giorni lavoreremo per collaudarle".

Notiziario del 19 settembre.
Dopo la vittoria sul Chievo il Parma è tornato in campo questa mattina per una seduta defaticante (allenamento tecnico tattico per chi invece non è sceso in campo contro i veneti).   E’ rientrato in gruppo Pereira. Fermo invece Brandao fastidio muscolare alla coscia sinistra. Riposo precauzionale per Valiani e Pellè: il primo per una contusione alla caviglia destra e il secondo per una contusione al ginocchio destro rimediate nella gara del Tardini. Martedì 20 settembre alle 15 allenamento di rifinitura a porte chiuse sempre a Collecchio dove alle 14.30 mister Colomba sarà a disposizione dei giornalisti in sala stampa.

Giovinco, tre gol in due partite come Adriano nel 2003/04.
Continua a segnare Sebastian Giovinco: con la doppietta odierna la “formica atomica” diventa momentaneamente capocannoniere della serie A 2011/2012, in attesa del posticipo Napoli-Milan. Era da 8 anni che il Parma non aveva nella sua rosa un giocatore a quota 3 nella classifica marcatori dopo le prime 2 giornate di serie A ed il giocatore in questione era Adriano Leite Ribeiro, che nel campionato 2003/2004 finì per 2 volte sul tabellino dei marcatori della prima giornata (31 agosto 2003, Bologna-Parma 2-2) e una volta nella giornata successiva, Parma-Perugia 3-0.