Commenta per primo

Per l'ex presidente del Verona, Giambattuista Pastorello sono "ipotesi errate" quelle che lo vedrebbero come prestanome di Callisto Tanzi nel controllo tra il 1998 e il 2004 dell'Hellas Verona. Pastorello lo sottolinea attraverso una nota del suo legale milanese. "In merito alle notizie concernenti l'effettiva proprietà dell'Hellas Verona - indica Pastorello - tengo anzi tutto a precisare che le conclusioni alle quali è giunta la Procura della Repubblica di Parma sono esclusivamente delle ipotesi accusatorie formulate nel corso di un'indagine che non è ancora conclusa. E' dunque doveroso innanzitutto evitare di spacciare per 'assodati' fatti che tali non sono. Per quanto concerne il merito della vicenda, sono in possesso dei documenti necessari a smentire quanto è stato erroneamente ipotizzato e ho dato mandato ai legali di tutelare gli interessi della P&P srl e i miei personali nelle competenti sedi".