24
Epilogo clamoroso per il campionato brasiliano. A trionfare, alla fine, è stato Il Flamengo, campione per il secondo anno consecutivo e per l’ottava volta in assoluto. Un successo arrivato al termine di una giornata a dir poco imprevedibile. 
 
 


Il Flamengo, che arrivava all’ultimo turno del Brasileirao a +2 sull’Internacional (battuto 2-1 nello scontro diretto del 21 febbraio), ha perso 2-1 contro il San Paolo, che giocava per la qualificazione alla Copa Libertadores. All’Internacional serviva una vittoria, ma è arrivato solo un pareggio per 0-0 con il Corinthians. Col brivido: al triplice fischio della sfida del Flamengo l’Internacional continuava ad andare all’assalto della porta del Corinthians. Al 97’ arriva il gol vittoria di Edenilson: titolo in mano per qualche secondo, prima che l’arbitro annulli la rete per fuorigioco. Consegnando il Brasileirao al Flamengo.
I giocatori rossoneri erano fermi in campo, con i telefonini in mano, a vedere gli ultimi minuti della partita dei rivali. Prima dell’esplosione di gioia finale. Protagonista ancora una volta l’ex attaccante dell’Inter Gabigol, e con lui anche vecchie conoscenze della serie A come Mauricio Isla, Gerson, Diego. In panchina prima vittoria da allenatore per Rogerio Ceni.


Diversi i talenti emersi in questo campionato, che potrebbero presto divenire obiettivi di mercato per squadre italiane e non. Gabriel Merino del Palmeiras, Luan del San Paolo, neanche 21 anni compiuti, mediano polivalente, Brenner, attaccante sempre del San Paolo. Nella Fluminense invece giocano Marcos Paulo, altra punta finita nei radar della Roma, e il classe 2001 Luiz Henrique. Due anche i talenti del Gremio, Pepé e il centrocampista Matheus Henrique. Infine l’attaccante seguito dalla Juve dalla scorsa estate, ancora nel mirino del club bianconero: KaioJorge, classe 2002 del Santos, punta centrale o attaccante esterno. Chi sbarcherà prima in Europa?