194
Un rilancio che chiuderà l'operazione. L'Inter ha definitivamente messo le mani su Nicolò Barella grazie a un incontro dalle 18 del pomeriggio di ieri con il Cagliari: presenti tutti i dirigenti e anche il presidente Giulini, il club nerazzurro ha scelto di arrivare a 45 milioni più bonus quando partiva da 36 milioni più bonus pochi giorni fa. Perché un rilancio così importante quando sembrava che Marotta e Ausilio non volessero concedere passi avanti per settimane?


LA MOTIVAZIONE - La scelta dell'Inter nasce da questioni di tempistiche di pagamento, quindi di bilancio: Suning pagherà Barella qualcosa in più andando a garantire 45 milioni al Cagliari, ma lo farà con una formula diversa. Sarà un prestito con obbligo di riscatto comunque con la cessione definitiva garantita a Giulini, ma tutto il pagamento non sarà caricato su questo bilancio e soprattutto il pagamento sarà dilazionato in rate pluriennali. La preferenza del club è di spendere qualcosa in più pur di avere Barella subito e di ritardarne il pagamento definitivo, una strategia che ha pagato e che soddisfa Antonio Conte che voleva subito il centrocampista. Ora ci siamo, l'affare è in chiusura. 
   


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com