174
Un solo anno e nove presenze dopo, l'avventura di Mattia Perin alla Juventus può già essere ai titoli di coda. Un feeling mai sbocciato del tutto tra il portiere classe '92 e i bianconeri, complici l'esplosione di Szczesny che ha chiuso spazi e un problema alla spalla che ha definitivamente compromesso il finale di stagione. E ora, l'ultima picconata: il ritorno ormai imminente di Gianluigi Buffon come vice del polacco, un rientro alla base che spinge inevitabilmente alla partenza l'ex Genoa.

LE CONDIZIONI - Ma dove può essere il futuro di Perin? Gli interessamenti non mancano e neanche i contatti esplorativi: la Fiorentina ha preso informazioni, come la Roma che lavora su più fronti per il dopo Olsen (in lizza anche Pau Lopez), o ancora il Siviglia e il Betis, senza dimenticare la suggestione Porto. Tanti abboccamenti, ma nessun movimento concreto. A frenare le potenziali pretendenti la posizione della Juve, che su Perin ha le idee chiare: la valutazione oscilla tra i 20 e i 25 milioni di euro, con l'intenzione di cedere il portiere a titolo definitivo per realizzare una nuova maxi plusvalenza (pagato 12 milioni di euro). Questa l'idea iniziale di Paratici, ma c'è anche la consapevolezza di non poter tenere tre portieri e tre ingaggi importanti come quelli di Szczesny, Buffon e Perin: per questo non è escluso che, con il passare dei giorni, l'ex Genoa possa lasciare Torino con la formula del prestito, definendo poi le modalità e le cifre di un eventuale riscatto. E con l'apertura a questo tipo di soluzione, altre squadre potrebbero bussare alla porta bianconera, attratte dall'occasione di assicurarsi un portiere affidabile a condizioni sostenibili.
GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com