Commenta per primo

Deborah Caldora lascia la società del Pescara calcio, dopo vittoria del campionato di serie B. La dirigente biancazzurra (figlia dell'indimenticato Armando, presidente della prima promozione in serie A del Pescara nel 1977 e a suo volta presidente dopo il fallimento del 2008), ha rassegnato questa sera le dimissioni irrevocabili, motivando la sua decisione, con contrasti con alcuni soci.

«Credo di aver agito sempre e comunque per il bene del Pescara si legge nel comunicato diramato dall'ex dirigente - sia quando mi è stato coralmente chiesto di assumere il ruolo di Presidente sia quando (altrettanto coralmente) sono stata 'invitatà a mettermi in disparte». Deborah Caldora valuterà la sua uscita di scena anche sotto un profilo giuridico, «A tutela dei miei diritti» si legge ancora nel comunicato«.