Commenta per primo

"Sono avvilito e dispiaciuto per quello che ho sentito ieri. Sembrava una corsa a voler insultare l'arbitro. Io, non solo per dovere istituzionale, sono sempre dalla parte degli arbitri, che possono sbagliare, ma quegli insulti non li accetto. Ci dobbiamo ricordare che nonostante tutti gli interessi che girano attorno, il calcio è uno sport". Così il presidente del Coni Gianni Petrucci, a margine della presentazione dei Mondiali di bocce  a Roma.

Petrucci ha anche commentato positivamente l'iniziativa del volo dell'aquila del presidente Lotito. "Purtroppo non sono riuscito a vedere questa iniziativa dal vivo, me l'hanno descritta come qualcosa di molto bello, penso che Lotito sia una persona da seguire, che ha molte idee e porta parecchie novità nel mondo del calcio"