28
Dopo la vittoria in rimonta contro la Fiorentina, Stefano Pioli ha commentato così il momento del suo Milan a Sky Sport: “La delusione giovedì è stata forte, volevamo andare avanti in Europa League, ma le prestazioni fatte ci hanno dato convinzione e sicurezza. Bisognava stringere i denti stasera, era la partita più difficile, è stata una vittoria importante. Io esulto sempre, quando vinco esulto sempre, sono tutte difficili le partite in Italia e pesano. La classifica dice che siamo lì, noi vogliamo stare dove siamo. Sapevamo di non poter essere bellissimi, ma era importante tornare alla vittoria stasera, con una prestazione di alto livello caratteriale e di mentalità oltre che tecnico".

IBRA - "Zlatan fa bene a parlare di scudetto, siamo stati tanto in testa, ne mancano 10 e noi vogliamo provare a vincerle tutte. Se ci riusciremo o no è tutto da vedere, le partite sono e saranno tutte difficili".
BENNACER - "Senza nulla togliere a Tonali e Meite che stanno facendo molto bene, lui ha caratteristiche particolari e sono molto contento del suo rientro, lo aspettavamo da tempo. Ora andrà in nazionale e giocare una partita gli farà anche bene, per poi giocare le ultime dieci partite."

FINALE DI STAGIONE - "Volevamo migliorare lo scorso campionato e provare ad arrivare nelle prime quattro, ora siamo lì e ci giochiamo tutto. I record se non fai bene le ultime dieci non portano a nulla. Noi vogliamo che la stagione sia positiva fino alla fine. Non mi aspettavo la sconfitta della Juve, è stata una sorpresa, ma il calcio è così”.