Commenta per primo
Gerard Piqué, difensore del Barcellona, ritorna con la mente all'esperienza in Inghilterra, quando vestiva la maglia del Manchester United. Queste le sue parole a MatchDay: "In quella città ho vissuto momenti con delle ombre. Diverse volte sono finito alla stazione di polizia, è meglio non parlarne. Ero giovane e non avevo nessuno. Manchester non è brutta come dicono, ma non è nemmeno così tranquilla come ho sentito dire". 

SULLA CASA - Piqué viveva in una casa di proprietà di Sir Alex Ferguson: "Mi sentivo solo, non avevo la mia famiglia e non avevo amici. Pensai che un cane potesse essere troppo grande e così presi un coniglio, mi sembrò un buon compromesso. Quel coniglio rosicchiò ogni cosa, mobili compresi, ha distrutto la casa. Quando me ne andai Ferguson mi chiamò, era indignato".