56
Andrea Pirlo torna alla Juventus. L'accordo è totale e va oltre le strette di mano, una forma di rispetto verso Fabio Pecchia imporrà di annunciarlo alla fine delle competizioni ma l'ex centrocampista bianconera siederà sulla panchina della Juve Under 23 dalla prossima stagione. Un primo, grande passo nella sua nuova carriera dopo quella leggendaria in campo. Voluto fortemente, perché le proposte non sono mancate in particolare dall'estero e con ruoli svariati ma Pirlo ci teneva ad allenare subito e ritiene perfetto il 'laboratorio Juve' con vista sul futuro prossimo.


L'IDEA DI AGNELLI - Andrea riconosce il percorso di ex compagni ed amici come Gattuso e Inzaghi che hanno fatto la gavetta prima di essere affermati anche da allenatori, senza panchine facili da subito. La Serie C ti forma, Pirlo lo sa bene e l'ha accettata volentieri come trampolino pur con i riflettori della Juventus. Il regista di questa scelta è Andrea Agnelli: il presidente bianconero stima tantissimo Pirlo, è rimasto in ottimi rapporti con il Maestro e gli ha ribadito che si augura di vederlo un giorno sulla panchina della Juve, quella vera. Il percorso interno può certamente dare risposte sullo spessore dell'ex regista da allenatore; Agnelli è convinto dentro di sé che sia solo l'inizio di  una grande storia, un'avventura che culminerà con Pirlo in prima squadra nei prossimi anni. Palla ad Andrea, dunque. Che è sempre un'ottima scelta...