La Volkswagen manda in pensione il celebre Maggiolino, protagonista sulle strade ma pure al cinema. La casa di Wolfsburg ha annunciato che non produrrà più le sue iconiche auto Beetle dal luglio 2019, dopo l’uscita di due nuove versioni che saranno anche le ultime. Le berline dalle curve sinuose della casa tedesca, dopo essersi scrollate di dosso le origini naziste (Adolf Hitler voleva una vettura per i lavoratori tedeschi), sono diventate nei decenni un fenomeno automobilistico globale.

VOLKSWAGEN, ADDIO AL MAGGIOLINO - L’annuncio del gruppo Vw, che dopo lo scandalo dieselgate sta rinnovando la gamma concentrandosi sulle vetture elettriche e per le famiglie, arriva con i dati di vendita globali di agosto, che segnano un solido +6,8% - con un boom in Europa del 21% - portando gli otto mesi a crescere del 7,5%, oltre quota 7,3 milioni di unità. Sul Maggiolino Hinrich Woebcken, amministratore delegato di Volkswagen Group of America, spiega che «non ci sono piani immediati per sostituirla». Ma, a chi gli chiede di un possibile ritorno, «direi anche: mai dire mai», risponde Woebcken. Volkswagen progetta di offrire due modelli finali coupé e convertibili.
GLI ULTIMI MAGGIOLINI, UNA STORIA DI SUCCESSO - Le auto avranno riferimenti alle versioni precedenti e saranno in vendita a partire da 23.045 dollari. Il ’Beetle fu sviluppato da Ferdinand Porsche con il supporto di Hitler, che nel 1937 costituì la Volkswagenwerk, la Compagnia automobilistica popolare. Dopo la guerra, i Paesi alleati rilanciarono Volkswagen, ritenendo una priorità l’industria automobilistica tedesca. Le berline fecero il loro debutto negli Stati Uniti negli anni ’50, ma le vendite furono deboli, in parte a causa delle origini naziste dell’azienda. A rendere popolare l’ auto il film Disney del 1968 ’The Love Bug’, la storia di una Volkswagen da corsa con capacità mentali. Andy Warhol realizzò stampe con l’ auto e un Maggiolino apparve in primo piano sulla copertina di ’Abbey Road’ dei Beatles. Le vendite negli Usa cessarono nel 1979, ma il veicolo continuò a essere prodotto in Messico e in Brasile. Vw ha riportato in vita il ’New Beetlè negli Stati Uniti nel 1997.