Da quando Bugatti ha iniziato a vendere le Veyron per oltre un milione di dollari nel 2005, il mercato delle auto sportive di lusso è letteralmente impazzito. Mentre Koenigsegg e Pagani decidevano che potevano vendere auto passando alla produzione su ordinazione, altri come Lamborghini realizzavano uno stunt che coinvolgeva un trio di Aventador chiamato Venenos, al prezzo di ben quattro milioni di dollari cinque anni fa.

LE AUTO SPORTIVE DI LUSSO, UN MERCATO FOLLE - Così facendo da una parte elimini dai giochi i piccoli imprenditori come SCG, Brabham, Lanzante o Apollo, dall’altra ti ritrovi con opzioni allettanti come l'Aston Martin Valkyrie (solo 175 unità prodotte), il Progetto AMG 1 e le 243 miglia all'ora che raggiunge la McLaren BP23 (prodotta solo in 106 esemplari, tutti venduti).

BUGATTI DIVO, SULLE ORME DELLA CHIRON - Nel frattempo nell'angolo blu, a 3 milioni di dollari più le tasse, anche le Bugatti Chiron si vendono come il pane. Per mantenere alta l’adrenalina, il brand premium di casa Volkswagen ha recentemente proposto una versione più leggera e maneggevole, chiamata Chiron Sport. L'amministratore delegato Stephan Winkelmann, al New York Auto Show, si era dichiarato soddisfatto dell’esperimento tanto che ora nasce la sua evoluzione naturale: la nuova Bugatti Divo.

LA STORIA DELLA BUGATTI DIVO - Prende il nome da Albert Divo, il pilota francese che vinse la Targa Florio con Bugatti due volte negli anni ’20; questo secondo modello di casa Bugatti sarà un campione più leggero e più potente, limitato a quaranta unità, ognuna al prezzo di 5,85 milioni di dollari, più le tasse. Al cambio attuale, circa cinque milioni di euro. E non devi nemmeno aspettarla per molto, dal momento che Bugatti presenterà Divo il 24 agosto a "The Quail-A Motorsports Gathering" in California.