4
Rio Ferdinand sa ancora come divertirsi. Nonostante abbia appeso le scarpette al chiodo da oltre due anni, l’ex difensore del Manchester United e della nazionale inglese rimane ancora uno dei punti di riferimento nel calcio di sua Maestà e non solo. E non è dunque un caso se il marchio per eccellenza di auto britanniche, vale a dire Aston Martin, ha deciso di collaborare proprio con lui e la sua Rio Ferdinand Foundation.

ISPIRARE FUTURI TALENTI - L’obiettivo è lodevole e al tempo stesso quasi chimerico, cercare di ispirare la prossima generazione di talenti. E per farlo si è deciso di prendere un calciatore che ha vinto sei volte la Premier League, una Champions League e un Mondiale per club e farlo diventare Aston Martin Brand Ambassador. Lui che, comunque, è da sempre impegnato al fianco dei giovani tramite la sua Fondazione, che lavora per fornire un percorso di sviluppo ai giovani ispirandoli e fornendogli gli strumenti di cui hanno bisogno per attingere ai loro talenti naturali e raggiungere il loro potenziale. 

APPRENDISTATO DAL CAMPIONE - Nel concreto, per i prossimi tre anni, la Rio Ferdinand Foundation selezionerà una persona all'anno per aderire al programma di apprendistato Aston Martin. Non un programma qualunque, ma un vero percorso di creazione di talento su vari livelli. Per comprendere la qualità di tutto ciò, basti considerare che l’attuale presidente e amministratore delegato di Aston Martin, Andy Palmer, ha iniziato la sua carriera proprio come apprendista. 
LA GAVETTA DI RIO FERDINAND - Rio Ferdinand è uno “pratico” di gavetta. Iniziò la carriera nel West Ham United e il 5 maggio 1996, non ancora diciottenne, fece il suo debutto nella squadra sostituendo Tony Cottee in una partita casalinga contro lo Sheffield. Nella stagione 1997-1998 l’allora ventenne Ferdinand vinse il premio come miglior giocatore giovane dell'anno e da lì partì la sua fortuna: prima il passaggio dal West Ham al Leeds nel 2000 per 18 milioni di sterline (un record a suo tempo), poi nel 2002 l’approdo al Manchester United. Nel 2008 vince la Champions League in finale contro il Chelsea con la fascia da capitano al braccio, fino all'entrata di Giggs all'88 minuto. Lascia poi il Manchester United nel 2014: un anno ai Queens Park Rangers e poi, il 30 maggio 2015, il ritiro dal calcio giocato.

ASTON MARTIN, APPRENDERE NEL LUSSO - Aston Martin, casa automobilistica britannica nata nel 1913, è un’azienda non di grandi dimensioni ma d'élite nel panorama delle automobili sportive di prestigio. Tanto che ancora oggi produce Gran Turismo realizzate con cura artigianale. All'inizio di questo mese, 30 nuovi apprendisti hanno iniziato a lavorare presso la sede di Gaydon sperando di seguire le orme degli ex alunni, molti dei quali hanno intrapreso diverse carriere all'interno dell’azienda. O magari di Rio Ferdinand, uno che ha sempre saputo come divertirsi nella vita.