Così la cosa è andata per le lunghe e a risolverla è stato il presidente esecutivo con mandato di Diego in persona. Punto. Pjaca ha un sorriso freddo - si legge su La Repubblica - e vive lontano da ruffianeria di genere. «Ho voluto fortemente la Fiorentina. Voglio dare il massimo per questa squadra» . Frase fatta sì ma, almeno, breve. D’altra parte le conferenze stampa di presentazione sono quasi sempre preparate a tavolino. E Firenze non si aspetta parole, ma gioco, divertimento e qualche soddisfazione. Pjaca è l’esterno che Pioli voleva. Lui a sinistra, Chiesa a destra, Simeone nel mezzo. In teoria l’attacco è tanta roba e la maglia numero 10 diventa un dettaglio pensando a Eysseric, a Olivera e al Tanque Silva. «Farò di tutto per onorarla» , dice il ragazzo dal sorriso gelido. E questo, alla fine, conterà. Perché la fantasia è potere, anche quella in prestito, anche quella dei giorni di vacche ultraslim.