Commenta per primo

 

INTERVISTA AL PRESIDENTE UEFA

MICHEL PLATINI

 

 

Come possono convivere, in una stessa competizione, squadre che seguono le regole del fair play finanziario e altre come Psg o Manchester City che spendono tanto sul mercato?

Strano, perché penso che erano soprattutto l’Inter e il Milan che spendevano molti soldi. Gli sceicchi erano più in Italia che negli altri Paesi. Non si può dire questo, perché il fair play finanziario si metterà per tutti, che siano francesi, italiani, russi, inglesi, eccetera eccetera. Non è dunque una questione di nazionalità. Quando il Presidente Moratti mette 100 milioni tutti gli anni, è uno sceicco italiano. E’ uguale, fa la stessa cosa. E dunque non si può dire che lui poteva e adesso non possono più farlo altri. La linea deve essere uguale per tutti.

 

Paolillo oggi era a Nyon in rappresentanza dell’Inter. Si può dire che in Italia si stia tentando di rispettare i parametri del fair play finanziario?

Tutti stanno tentando di farlo. Anche gli sceicchi del Manchester City e del Paris Saint Germain sono totalmente d’accordo sul fair play finanziario. E’ una cosa che si farà d’obbligo, quindi non ci sono problemi su questo. E non è irreversibile, vuol dire che andremo avanti per quello che c’è e dunque non ci sono problemi. E’ una bella cosa, non è facile ma arriveremo e avremo successo!

 

La Juventus è campione d’inverno. E’ anche da Scudetto?

Ho sentito qualche giornalista  che diceva che negli ultimi cinque anni chi ha vinto il titolo di campione d’inverno è stato poi campione d’estate. Allora auguri! In bocca al lupo (sorride, ndr).

 

Del Piero?

E’ la bandiera della Juve!