1
La Serie C è finalmente tornata in campo con i playoff che hanno preso il via proprio questa settimana. Nel primo turno sono state cinque le partite disputate, con Novara, Padova, Catania, Catanzaro e Ternana che hanno portato a casa sul campo il risultato, a differenza di Alessandria, Siena, Feralpisalò e Triestina che hanno ottenuto il pass per il turno successivo grazie alla rinuncia delle rispettive avversarie. Come ci si poteva attendere le partite sono state quasi tutte lente e poco spettacolari a causa della condizione fisica non ottimale dei giocatori, reduci dalla quarantena. Su cinque partite, infatti, ci sono stati quattro pareggi per 0-0

RILANCIO CATANIA? - La partita certamente più emozionante di questa prima fase dei playoff è stata invece quella tra Catania e Virtus Francavilla, che ha saputo regalare colpi di scena degni di un film di Hollywood e compensare la scarsa spettacolarità degli altri match. Gli etnei, infatti, arrivavano a questa partita con l'entusiasmo a zero a causa dei tanti problemi societari che stanno attanagliando il club e, come se non bastasse, sono anche andati sotto di due gol dopo pochi minuti. Un impatto difficilissimo al match, con la Virtus Francavilla che sembrava destinata a proseguire il proprio cammino nei playoff con relativa semplicità. Già nel corso della prima frazione di gioco, però, è arrivata una reazione degli uomini di Lucarelli (foto News Catania) che hanno trovato la via del gol riaccendendo la fiammella della speranza. Nella ripresa, poi, si è compiuto il miracolo, con il Catania che è riuscito a ribaltare la partita vincendo 3-2 al 93' con la rete decisiva di Pinto. Un guizzo inaspettato che però ha dimostrato la tempra di un club dal dna vincente come il Catania, che nel giro di novanta minuti e poco più è riuscito a cambiare il volto alla propria stagione.
SECONDO TURNO - Il secondo turno dei playoff è in programma per domenica 5 luglio e si disputerà, proprio come per il resto delle partite, in gara secca. Questi gli accoppiamenti:
Alessandria-Robur Siena
Pontedera-Novara (Novara qualificato per rinuncia del Pontedera)
Sudtirol-Triestina
Potenza-Catanzaro
Ternana-Catania