356
Sono giorni di grande tensione in casa Juventus per l'inchiesta della Guardia di Finanza che ha ipotizzato il reato di falso in bilancio a carico dei vertici dirigenziali del club con coinvolti Agnelli, Nedved, l'ex ds Paratici e altri 3 ex-dirigenti. Secondo quanto riportato da Ansa, oggi è stata un'altra giornata importante per il lavoro della procura di Torino con audizioni e nuove pagine dell'indagine.

ASCOLTATO CHERUBINI - Oggi, infatti, fra le persone ascoltate dai PM che si occupano dell'inchiesta c'è stato anche l'attuale responsabile dell'area sport Federico Cherubini. L'attuale ds ha sostituito al termine della passata stagione Fabio Paratici e per questo è stato interrogato come "persona informata sui fatti". .I carabinieri hanno anche presidiato la stanza in cui si è svolta l'audizione per evitare che si avvicinassero i giornalisti e il verbale è stato secretato.

IL DATO CHE HA PORTATO ALL'INCHIESTA - Arrivano inoltre nuovi dettagli sulle motivazioni che hanno portato i pm ad avviare l'inchiesta e in particolare è la dicitura: "Plusvalenze per 282 milioni in tre anni connotate da valori fraudolentemente maggiorati" che rappresenta la base dell'indagine della procura di Torino e della Guardia di Finanza.