295
La "famosa carta" di Cristiano Ronaldo non si trova. E allora la Procura di Torino tenta con Jorge Mendes, amico e storico agente del portoghese. Secondo quanto riportato dal Corriere di Torino, dopo le feste di Natale Mendes potrebbe essere contattato dai magistrati per testimoniare nell'ambito del caso plusvalenze. Nel frattempo gli inquirenti continueranno a dare la caccia al documento, che riguarderebbe le "retribuzioni arretrate" dell'attaccante, analizzando le carte sequestrate nel corso delle perquisizioni avvenute venerdì 26 novembre nelle sedi della Juventus, che al momento non l'ha ancora consegnato nonostante le varie richieste.

L'INDAGINE VA AVANTI - Qualche dubbio al proposito avrebbe potuto essere fugato da Cesare Gabasio, nominato rappresentante legale del club e intercettato in una conversazione telefonica sull'argomento con Federico Cherubini, avvenuta nel settembre scorso: l'avvocato, invece, non verrà sentito, al pari di Andrea Agnelli, Pavel Nedved, Fabio Paratici e Stefano Cerrato (manager del settore finanze). Intanto ieri, dopo i primi interrogatori di Federico Cherubini, Maurizio Arrivabene e il segretario Paolo Morganti, si è chiuso il primo giro di audizione dei testimoni informati sui fatti: l'ultimo in ordine di tempo ad essere convocato è stato Giovanni Manna, responsabile dell'Under 23, che ha parlato per circa tre ore.