122
La Champions League potrebbe rappresentare il coronamento di un esperienza fantastica per Mauricio Pochettino. L'allenatore del Tottenham, poco dopo la rimonta sull'Ajax nella semifinale di ritorno di Champions League e che all'ultimo respiro ha mandato gli Spurs in finale, ha commentato la vittoria in conferenza stampa dando però un indizio importantissimo sul suo futuro.

"LASCIO ANCHE SE LA PERDO" - Dopo aver annunciato più volte nel corso della stagione che in caso di vittoria della Champions League avrebbe chiuso il suo ciclo sulla panchina del Tottenham, a Pochettino in conferenza è stata posta la stessa domanda: "Confermi che in caso di vittoria lascerai il Tottenham?". La risposta ha lasciato spiazzati i presenti perché non solo l'allenatore argentino non ha smentito, ma ha anche rincarato sarcasticamente la dose: "Sì, me ne andrò e potrei lasciare anche se la perdo".

IDEA PER LA JUVE E A MILANO... - Pochettino è un allenatore che ha tantissimi estimatori non solo in Premier League (dove il Manchester United ha a lungo pensato a lui) e nella Liga (piace al Barcellona in caso di addio a Valverde), ma anche in Serie A dove è corteggiatissimo dai top club. La Juventus lo ha inserito nella lista dei possibili sostituti di Massimiliano Allegri ed è un'idea che Agnelli sta provando a percorrere con Pochettino che, tra l'altro, ha origini piemontesi ed è legato alla città di Torino. L'argentino è anche uno dei profili internazionali che l'ad del Milan Gazidis ha provato a sondare, ma il suo status contrattuale e le richieste d'ingaggio lo tengono lontano dai rossoneri (che hanno avviato contatti con Di Francesco (LEGGI QUI). Infine anche l'Inter tiene monitorata la situazione nel caso in cui dovesse saltare l'accordo con Conte. Pochettino rappresenta infatti un'alternativa gradita alla parte "argentina" della dirigenza.