352
La Juventus ci prova e ci proverà seriamente a riportare Paul Pogba in bianconero. Questo pomeriggio ci sarà l'incontro, intorno alle 14 a Torino fra i dirigenti del club e l'avvocatessa Rafaela Pimenta, storica collaboratrice dello scomparso Mino Raiola e che ne ha preso, al momento, l'eredità. Un summit che servirà alle parti sia per riallacciare i rapporti, sia per aggiornarsi sullo stato dell'arte di quel contratto ormai prossimo alla scadenza con il Manchester United e sui progetti del centrocampista francese. 

14.30 INCONTRO IN CORSO - È iniziato ufficialmente l'incontro fra la Juventus e l'entourage di Paul Pogba.
OFFERTE - L'obiettivo di Cherubini, Agnelli e gli uomini mercato della Juventus è quello di farsi aggiornare dall'entourage di Pogba sulle offerte arrivate finora per il suo futuro. Ad oggi ci risultano essere due, con la prima del Manchester United già messa da parte e la seconda, la più importante, del Paris Saint Germain che sta prospettando al classe '93 un ingaggio da 13-15 milioni di euro netti a stagione. 

PROGETTO -  Solo a quel punto la Juventus potrà capire se l'idea di proposta che aveva in mente, strutturata "alla De Ligt" con parte fissa intorno ai 7-8 milioni e ampi bonus per superare agevolmente la doppia cifra (e usufruendo ancora dei vantaggi del Ddecreto Crescita) potrà bastare. A livello economico, ovviamente, la forbice fra le proposte sul tavolo sarebbe importante, ma la Juventus prospetterà a Pogba un ruolo da leader assoluto, quasi da re, in uno spogliatoio che perderà Giorgio Chiellini e che lo vedrebbe protagonista. Dovrà essere una scelta di cuore per far combaciare tutto, per questo l'incontro di oggi sarà importante, ma non decisivo.