129
Zero punti, tanti rimpianti, qualche protesta. Il Milan riassaggia la Champions League dopo il ko di Liverpool e quello casalingo, con tante proteste per l'arbitraggio di Cakir, con l'Atletico Madrid: di fronte il Porto, in una partita che dirà tanto sulle ambizioni dei rossoneri per quanto riguarda il possibile passaggio del turno. 

Fuori Maignan, fuori Theo Hernandez, fuori Brahim Diaz, fuori Rebic: quattro pedine quasi fondamentali per Stefano Pioli sono ancora ai box, chi per infortunio (il portiere ex Lille e l'attaccante croato), chi per positività al covid (il francese e lo spagnolo), ma sono rientrati a pieno regime Krunic e Giroud, con Zlatan Ibrahimovic pronto a entrare dalla panchina. Si rivede, tra i convocati, anche Tiemoué Bakayoko. Il ballottaggio vero è sulla trequarti, con il bosniaco ex Empoli avvantaggiato rispetto a Daniel Maldini. A centrocampo rifiata Kessie

PORTO-MILAN (Ore 21, visibile su Sky Sport Uno e 252, Canale 5 e Mediaset Infinity +)

PORTO: Diogo Costa; Joao Mario, Pepe, Mbemba, Wendell; Uribe, Sergio Oliveira; Otavio, Corona, Luis Diaz; Taremi. 

MILAN: Tatarusanu; Kalulu, Kjaer, Tomori, Calabria; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, Krunic, Leao; Giroud.