Commenta per primo
L'ex ct dell'Italia, Cesare Prandelli ha dichiarato in un'intervista a Tv2000: "Io l'ho sempre detto in quattro anni che della Nazionale non gliene frega niente a nessuno, se non nei momenti in cui ci sono gli Europei o i Mondiali, ma durante il tragitto non interessa niente a nessuno. Mi riferisco anche alle squadre, ai dirigenti, alle società. E' inspiegabile che una Nazionale come la nostra non debba avere un lasso di tempo per preparare determinate partite e quindi questo significa che in Italia ci sono altri interessi". 

"Io faccio un po' di fatica a vedere le partite della Nazionale, ma tifero' Italia perche' quando c'e' l'inno mi hanno insegnato che bisogna alzarsi in piedi e cantare l'inno. Ancora oggi lo faccio senza vergognarmi e dovrebbero farlo anche tanti italiani. Ho impiegato anni a vedere le partite della Fiorentina, mi auguro di non impiegare cosi' tanti anni anche per la Nazionale".