Commenta per primo

Negli ultimi anni il calcio inglese ci ha abituato a colpi di mercato sensazionali, merito di magnati, sceicci e uomini d'affari che hanno reso la Premier sempre più ricca e avvincente. Dopo il boom invernale, in Inghilterra in questo inizio d'estate non c'è stato ancora colpo da prima pagina, ma è solo una questione di tempo. Il Manchester United si è portato avanti e dopo gli arrivi ufficiali di Jones, Ashley Young e De Gea, vuole un grande nome da portare all'Old Trafford: in lizza Sneijder e Nasri, per cui c'è un derby con il City. Il francese, in scadenza ne 2012, lascerà l'Arsenal, ma non ha ancora scelto la sponda di Manchester dove prendere casa. Mancini, che in settimana ha ammesso l'interesse per Sanchez, non avrà Baines dall'Everton ma è vicino a chiudere con Clichy (Arsenal), Savic (Partizan) e soprattutto Alessio Cerci, scaricato dalla Fiorentina. Arriverà anche un grande giocatore, un big da Champions e tutte le strade sembrano portare ad Eto'o. Dopo un mese senza movimenti, nelle prossime settimane potrebbero sbloccarsi le cessioni di Adebayor, Santa Cruz e Bellamy: merito di John Williams, un tagliateste esperto per il mercato in uscita.

Grandi movimenti per il Liverpool, che ritrova Aquilani (partirà), e sta per chiudere con Downing (Aston Villa) e Adam, anche se la richiesta di 9 milioni di euro del Blackpool ha spaventato i Reds. La trattativa potrebbe sbloccarsi con l'inserimento di Wilson, che scenderebbe in Championship in prestito per una stagione. Il Tottenham sogna Mata e Rossi e punta Llorente (Athletic Bilbao), mentre potrebbe cedere uno tra Modric e Bale. Rivoluzione per l'Arsenal, ad un passo da Samba (Blackburn), Cahill (Bolton) e Gervinho, e sempre in pressing su Hazard. Per Lukaku sfida Tottenham e Chelsea.

Tanto fumo e niente arrosto per il Chelsea. Villas Boas ha chiesto Falcao, Lucio, Moutinho e Coentrao (duello con Mou, che ha offerto al Benfica 22 milioni di euro) e si aspetta un regalo da Abramovich, che potrebbe essere Pastore, per cui sono stati offerti 40 milioni di euro. In uscita Drogba e Anelka.