83
Alle 17 scende in campo tutta la Premier League per la 38ª e ultima giornata, con tanti verdetti ancora da dare. A partire da quello più importante, il titolo: il Manchester City si laurea ancora una volta campione battendo in rimonta l'Aston Villa di Gerrard, da 0-2 a 3-2 in 4 minuti con la doppietta di Gundogan. Non basta al Liverpool il successo in rimonta sul Wolverhampton (3-1), i Reds di Klopp chiudono a -1 da Guardiola, al quarto titolo nazionale in cinque anni.

Attenzione anche alla lotta per il quarto e ultimo posto utile per la Champions League (il Chelsea già certo di un posto batte 3-1 il Watford): il Tottenham di Conte vince 5-0 sul campo del Norwich con le doppiette di Kulusevski e Son e blinda quarto posto e qualificazione alla massima competizione europea.

Il 5-1 rifilato all'Everton no basta dunque all'Arsenal, che chiude quinto. Con i Gunners in Europa League va il Manchester United, nonostante la sconfitta in casa del Crystal Palace: i Red Devils ringraziano il Brighton, che ribalta 3-1 il West Ham (Hammers in Conference League).

Cruciale infine la lotta a distanza per la salvezza tra Burnley e Leeds, appaiati a 35 punti: la spunta il Leeds con la vittoria in extremis sul campo del Brentford, mentre il Burnley cade in casa con il Newcastle e retrocede in Championship.

Completa il programma Leicester-Southampton (4-1).