94
Atletico Madrid e Barcellona sono pronti allo scontro frontale per il caso Antoine Griezmann. Il club madrileno non accenna ad abbassare i toni della polemica dopo il duro comunicato emesso nella giornata di ieri, successivo a quello con cui i blaugrana annunciavano il pagamento della clausola rescissoria da 120 milioni per l'attaccante francese. I colchoneros contestano che l'accordo col loro l'ex giocatore sia avvenuto nel corso della passata stagione e in un periodo in cui era ancora in vigore la clausola da 200 milioni e sono pronti a rivolgersi alla Fifa.

A rafforzare il concetto e a ribadire la rabbia dell'Atletico Madrid ci ha pensato il presidente Enrique Cerezo, intervenuto a RAC1: “Se il club ha fatto questo comunicato, è perché è in possesso di alcune prove. Dobbiamo analizzare bene la situazione e, se lo riterremo opportuno, chiederemo al Barcellona che ci versi la cifra adeguata per Griezmann. Sono molto deluso dal comportamento del giocatore, perché voleva andarsene ma fino all'ultimo non ci ha fatto sapere nulla. Griezmann ha voluto che il sistema fosse questo (il pagamento della clausola), senza pensare al rapporto tra le società. Il Barcellona ha fatto un grande acquisto, noi volevamo tenerlo ma lui aveva preso una decisione. Vedremo se lo ha fatto nel modo corretto o meno”.