Noel De Graet, presidente della Federazione calcistica francese, ha parlato a JDD svelando un retroscena che riguarda Kylian Mbappé:

"Avevo ricevuto Kylian dopo gli Europei, ha scoperto che la Federazione non lo aveva difeso dopo il suo rigore sbagliato e le critiche sui gol. Ci eravamo visti per cinque minuti nel mio ufficio. Era arrabbiato, non voleva più giocare in Francia - cosa che ovviamente non pensava. Sapete come funziona, è un vincente, era molto frustrato, come tutti di noi, dall'eliminazione... È così pubblicizzato. È un ragazzo eccezionale, molto più di gruppo di quanto si pensi. Ora non ci sono più problemi".