La lunga telenovela relativa al difensore brasiliano Dodò si è conclusa soltanto nello scorso gennaio, anche se il terzino si era trasferito alla Sampdoria addirittura nel mercato invernale 2016. Dopo i primi sei mesi con Montella, nell'estate 2016 Dodò venne acquistato dai blucerchiati in prestito biennale con obbligo di riscatto a 5 milioni. Con Giampaolo, però, il feeling non è mai nato. 7 presenze il primo anno, poi sei mesi da fuori rosa nella stagione 2017-2018, sino al trasferimento al nella penultima  Santos.

In Brasile, Dodò è tornato un giocatore importante per la sua squadra, tanto che il presidente José Carlos Peres sembra intezionato ad acquistarlo: "La Sampdoria ha bisogno di soldi, comprerò Dodò" ha annunciato il numero uno del club bianconero. "Non ho un valore esatto del giocatore, ma penso si possa chiudere tra 1,5 e 2 milioni di euro. Dodô è stata una bellissima sorpresa, è il miglior terzino sinistro del calcio brasiliano. Dove trovo uno migliore?" riporta Sampnews24.com.

Le dichiarazioni di Peres lasciano intuire che il patron del Santos eserciterà il diritto di riscatto fissato con la Sampdoria per dicembre 2018. Una buona notizia per il club blucerchiato, che potrà così rientrare almeno parzialmente della cifra dovuta all'Inter per il riscatto del calciatore.