Commenta per primo
Massimiliano Santopadre, presidente del Perugia, ha parlato in conferenza dopo l’esonero del tecnico Federico Giunti. Ecco le sue dichiarazioni: “Conferenza indetta per mettere fine e ricominciare. Chiaro ho fatto degli errori: quando accade questo non è colpa di una sola persona. Non è colpa solo di Giunti che ha dimostrato di poter allenare in serie B. L’inizio positivo di campionato ci ha un po’ disorientato. La contestazione non è preventivabile. Si inasprisce l’ambiente e si creano fratture e la squadra va in confusione e ci rimette il Perugia. Vi dico solo una cosa: ricompattiamoci, ho bisogno che l’ambiente ci aiuti. Siamo mortificati per i risultati, ma se non ci ricompattiamo retrocediamo. Sino a giugno io sarò qui, ma non voglio lasciare la squadra in una categoria inferiore. Oggi ripeto, io sono colpevole ma lo siamo tutti. Il nuovo allenatore arriverà entro domani sera e lo stiamo scegliendo tra tre o quattro nomi”.