Commenta per primo

Ci sarà un nuovo particolarissimo tifoso da mercoledì 22 allo stadio Olimpico: sarà un'aquila. Non quella cucita sulla maglia dei giocatori in campo, ma un volatile in 'piume ed ossa'. L'idea è nata pensando al 9 gennaio 2000, quando proprio un rapace è stato ospitato alla festa per i cento anni della Lazio, e a quello che accade all'Estadio da Luz ogni volta che il Benfica gioca in casa: l'aquila che sorvola il campo e le tribune durante l'inno della squadra portoghese, e poi torna sul braccio del suo istruttore.

La prima uscita, come detto, dovrebbe essere nel pre-partita contro il Milan. Ancora non si è deciso il nome del rapace che volerà nel cielo della Capitale.