Commenta per primo

Si saprà soltanto oggi se Michele Camporese sarà aggregato alla squadra Primavera della Fiorentina, impegnata domani a San Giuliano Terme nei quarti di finale del Torneo di Viareggio contro il Parma. Ieri infatti, nei minuti finali della sfida contro la Reggina (sconfitta all'ultimo secondo utile dei tempi regolamentari da un calcio di rigore realizzato da Iemmello), il difensore centrale Federico Masi è rimasto infortunato in uno scontro di gioco con il portiere reggino Leone, riportando una leggera commozione celebrale ed una frattura al naso (infortunio, quest'ultimo, al quale il ragazzo purtroppo non è nuovo). Ieri sera Masi è stato dimesso dall'ospedale di Pistoia dove gli è stata diagnosticata una frattura composta al setto nasale, e quest'oggi il giocatore effettuerà gli accertamenti del caso a Livorno. Se gli esiti saranno positivi, ovvero i medici non riscontreranno nuovi danni e non sconsiglieranno l'attività sportiva - lo staff medico viola confida di poter schierare Masi domani con una mascherina protettiva al naso - il numero 6 della Primavera sarà regolarmente convocato per la gara contro il Parma, altrimenti è già stata inoltrata la richiesta alla prima squadra per la concessione di Michele Camporese,  titolare ad inizio stagione nella formazione di Renato Buso, prima del salto nella rosa guidata da Sinisa Mihajlovic.

Nel caso in cui Camporese scendesse in campo da titolare a San Giuliano Terme, per il classe '92 pisano si tratterebbe di un ritorno alle origini, visto che il suo primo club professionistico è stato la Polisportiva Garzella, società che ha i suoi campi di allenamento a Marina di Pisa, a meno di 20 chilometri dalla sede del quarto di finale viola di domani. Fra l'altro la Fiorentina torna a disputare un quarto di finale del Torneo di Viareggio a San Giuliano Terme tre anni dopo quel 7 febbraio 2008, quando venne sconfitto nel derby toscano, contro l'Empoli 2-1, grazie ad una rete di Caturano a quattro minuti dalla fine.