66
Questa è una sessione di calciomercato che a livello internazionale prosegue all'insegna dell'attesa e della fase di studio. I colpi grossi arriveranno in extremis. Il più grande rimane quello di Neymar. Che fino a quando non lascerà Parigi, di fatto, continuerà a bloccare il mercato del Psg. Ma Leonardo, fermo, non è. E progetta il dopo-Neymar, con delle prime scelte e delle alternative. Tra le prime scelte c'è Paulo Dybala. Sempre lui. Che a Parma dovrebbe partire titolare. Ma che sicuro di restare alla Juve non è, non può esserlo. 

LA DECISIONE – Il Psg sa cosa vuole la Juve. E sa anche cosa vuole Dybala per convincerlo a lasciare Torino. Ma sa anche che il problema dell'argentino con la Star Image e Pier Paolo Triulzi potrebbe riesplodere, uno dei motivi (forse il motivo) che ha poi fatto saltare gli affare con Manchester United e Tottenham. Per questo Leonardo ha ripreso i contatti con l'ex agente di Dybala negli scorsi giorni, per studiare fino in fondo questa situazione. Arrivando a prendere una decisione, importante. Cioè che non potendo trovare un'intesa in tal senso in tempi brevi, potrà però trovare un accordo con Dybala solo acquisendo i diritti sportivi e lasciando quelli di immagine al giocatore e alla sua famiglia. Con tutti i pro e i contro che questa situazione potrà comportare.

SI VA AVANTI – Aspettando Neymar, è questa una delle piste da tenere maggiormente sotto controllo fino al 2 settembre. Il Psg ha pure riaperto il canale per Pjanic, difficile che possa centrare la doppietta bianconera. E tutto ovviamente ruota attorno a Neymar, a dove andrà, a quali contropartite potranno arrivare di conseguenza a Parigi. Intanto una decisione, forse la più delicata, è stata presa. I diritti di immagine non sono un problema, non del Psg quantomeno.